SCIENZA E VITA

Scienza e Vita

La consapevolezza di se'

Un breve excursus nell'idea di avere una Missione ed uno Scopo nella vita

 Cosa vuol dire e come intendo avere una missione nella vita?

Partiamo da una citazione:

«Un uomo che osserva il mondo a cinquanta anni, allo stesso modo in cui l'ha fatto a venti, ha sprecato trent'anni della sua vita» Muhammad Alì

La missione nella vita di un uomo è un processo di Ricerca e Definizione, costante, innanzitutto.

Di Ricerca perché, per trovare la propria missione, possiamo utilizzare veramente i criteri della ricerca scientifica, c'è infatti chi la trova per tentativi ed errori, chi studia se stesso e si mette alla prova, chi nasce con le idee chiare e sa già quale sia la sua missione, chi, invece, non sapendo chi, cosa, come, quando, dove e perché cercare, non entra in laboratorio, o pensa che non ne esista uno.

Il fattore tempo, per come percepito da noi e come da citazione di Muhammad Alì, gioca un fattore importante, come se in qualche maniera e penso sia anche esperienza vostra, la missione nella vita sia come quando scatti una foto con una Polaroid: quando esce la foto all'inizio l'immagine è indistinta, poi piano, piano si iniziano a percepire delle forme indistinte, per poi precisarsi con un po' di tempo e qualche sventagliata tra le dita. 

Un altro esempio, che mi viene in mente, sono  le immagini satellitari che partono sempre molto sgranate, per poi  migliorarsi e precisarsi una volta che hanno un obiettivo e ci si avvicina ad esso, quindi la missione è un processo in definizione costante che migliora, si precisa in maniera direttamente correlata e proporzionale alla nostra crescita personale.

Credo capiti anche a voi di sfogliare degli album di foto e, soprattutto con le foto più vecchie, immancabilmente  soffermarsi su noi stessi, sulle nostre immagini.

Non possiamo non dire tra il divertito e l'imbarazzato : "ma veramente portavo i capelli così? Oppure, ma sul serio mi vestivo in quel modo?"

Oltre lo stupore iniziale ci troviamo ad ammettere che, da una parte siamo sempre noi, dall'altra parte no, come se non ci riconoscessimo più, perché? Perché è aumentata la nostra "coscienza interna di sistema", siamo cresciuti, ci siamo evoluti, per cui non siamo più quelli di "prima".

Per cui la missione ci diventa più chiara e nitida, con l'aumentare della nostra coscienza e consapevolezza.

Da questo punto di vista, il concetto di missione è in relazione con il principio di indeterminazione di Heisenberg,  o meglio con ciò che ne rimane (https://www.lescienze.it/news/2012/09/14/news/indeterminazione_heisenberg_spiegazione_quantistica-1254681/). Questo principio ha sostenuto che più ci avviciniamo ad un problema o fenomeno e più diventiamo imprecisi, ma gli ultimi studi ci dicono che, se questo accade, avviene esclusivamente per la tipologia degli strumenti atti a misurare i fenomeni, per cui, anche in questo caso, trattasi di consapevolezza; se io ho strumenti eccezionalmente precisi perverrò ad un risultato preciso, proprio come, allo stesso modo,  se aumento la mia consapevolezza, aumenterò quella capacità di fare una fotografia esatta della realtà e più aumento i pixel della "mia macchina fotografica" e più da Polaroid diventerò la miglior macchina digitale, per cui le "mie" fotografie saranno qualitativamente iperdefinite.

Ora non ci resta che aggiungere un'altra parola vicino a Missione, che la distingue, la differenzia e la completa: Scopo.

Qual'è la differenza tra Scopo e Missione?

Il modo più semplice per capirlo, è sapere che uno scopo è la ragione che avvia un processo. Niente può essere raggiunto senza uno scopo o un obiettivo in mente e una missione è la forza guida, che aiuta a seguire quello scopo. È solo con una missione prestabilita in mente, che seguiamo il percorso che abbiamo scelto per noi stessi.

Lo scopo ci fa fare quello che vogliamo, ma una missione ci spinge a quello scopo. Senza una missione, diventa molto difficile raggiungere uno scopo, in quanto ci permette di eliminare le distrazioni e raggiungere la destinazione, che è stata fissata dallo scopo. (www.natapa.org)

Siamo su questo piano esistenziale, per capire chi siamo e questo vale per tutti e con tutti: chi cerca se stesso in una religione, in un partito, in una fede calcistica o nuziale, tutte le strade portano alla ricerca di se stessi e di quello che non abbiamo ancora capito di noi.

Commenti offerti da CComment

Image

Realizziamo i nostri progetti con tre elementi essenziali:

Promozione, Informazione ed Educazione.

Sede: Via Ernesto Rossi n.34,  57125 Livorno

C.F. 92137740491

info@centrostudinvictus.it

© 2019 ASSOCIAZIONE CULTURALE CENTRO STUDI INVICTUS 
All Right Reserved