Il Mozart romeno, George Enescu

Il Mozart romeno, George Enescu

Un leader di grande talento e passione nel dominio musicale che ha contribuito a far conoscere in campo internazionale le composizioni della giovane scuola romena. Ancora oggi, nel suo nome, si svolge un festival di prestigio internazionale, a Bucarest, con cadenza biennale.

 

L’invito all’ascolto della Rapsodia română n° 1 in La maggiore, che propongo con questo breve scritto,  me lo ricorda la banconota di 5 lei (poco più di 1 euro) che riporta la figura di George Enescu.

George Enescu è stato un violinista, pianista, compositore, insegnante e direttore d'orchestra romeno. Nel 1936 è stato uno dei principali candidati alla successione di Arturo Toscanini  sul podio della New York Philharmonic Orchestra.

Considerato il Mozart romeno, all'età di 5 anni, scrisse la sua prima opera per violino e pianoforte, Paese Romeno e a 13 anni Poema Romeno.

Nasce il 19 agosto del 1881 in Romania e muore il 4 maggio 1955 a Parigi.

Nel 1888, all'età di sette anni, Enescu fu ammesso al Conservatorio di Vienna dove studiò teoria  e violino.

Tra le due guerre contribuì a far conoscere in campo internazionale le composizioni della giovane scuola nazionale romena e nel 1923 suonò per la prima volta negli Stati Uniti, a Filadelfia.

Tenne corsi di interpretazione a Parigi, Londra, Siena.

In suo nome si svolge a Bucarest dal 1958, attualmente con cadenza biennale, un festival di prestigio internazionale.

Celebri sono le due Rapsodie romene op. 11 (1901) per orchestra; Enescu compose inoltre 5 sinfonie e molta musica cameristica.

Nel 2001 la Sonata per violoncello e pianoforte Op.26 No.1  è stata utilizzata come tema nella sigla del TGR Leonardo, programma di informazione scientifica della RAI.

Enescu suonava su di un violino costruito dal liutaio Bartolomeo Giuseppe Guarneri “del Gesù” del 1725, detto “la cattedrale” per il suono ricco ed ampio. Oggi lo strumento, oltre al nome originale, porta anche il nome del compositore stesso. Fu acquistato da Enescu nel 1900 che lo preferì al suo precedente Stradivari.

°°°   °°°   °°°

Gustate, insieme all’ascolto, questa visualizzazione:

https://youtu.be/Eduav3iD51w

https://youtu.be/Eduav3iD51w

 

Commenti offerti da CComment